Chiudi ✖
15

A villa Trabia in 400 per la Festa d'Europa
Cantastorie e laboratori per spiegare l'Ue

Antonella Lombardi

Cultura e spettacoli – Tra i partecipanti gli alunni delle scuole che hanno aderito al progetto Password che ha lo scopo di sensibilizzare e informare gli studenti delle scuole elementari e medie di Palermo e provincia sull'Unione europea

Conoscere l'Europa ricordando le tradizioni locali che l'attraversano e l'arricchiscono. È il senso della Festa dell'Europa che si è svolta a villa Trabia, a Palermo, dove circa 400 studenti hanno colorato e animato un'iniziativa arrivata alla 17/ma edizione e organizzata da Euromed Carrefour, Antenna Europe Direct di Palermo. Laboratori creativi, sulla cittadinanza attiva e sui simboli europei hanno arricchito la giornata dove di fronte a centinaia di giovani si sono esibiti anche il cuntastorie siciliano Mel Vizzi e la cantautrice Sara Cappello. A loro è toccato il compito di interpretare cinque scenari del libro bianco della commissione europea sul futuro dell'Unione, seguendo il motto dell'Europa Unita nella diversità.

Tra i partecipanti gli alunni delle scuole che hanno aderito al progetto Password che ha lo scopo di sensibilizzare e informare gli studenti delle scuole elementari e medie di Palermo e provincia sull'Unione europea. Durante i mesi gli studenti hanno avuto modo di conoscere dalla viva voce di alcuni volontari la realtà degli altri Paesi europei e le possibilità di scambio. Quest'anno, a farlo, sono state due ragazze di 20 e 27 anni, Sabrina, da Marsiglia e Argyro da Salonicco. Tra le attività del progetto anche un focus su migrazione e integrazione dedicato al superamento degli stereotipi e alle difficoltà della gestione e accoglienza dei migranti.