Migranti, 4mila minori di seconda generazione
«Ma vanno aggiunti quelli con la cittadinanza»

Manlio Melluso

Costume e società – Dato sostanzialmente invariato negli ultimi tre anni. Dall'analisi della presenza dei minorenni a Palermo con nazionalità di altri Paesi emerge che per l'80 per cento si tratta di giovanissimi la cui famiglia ha origini in Bangladesh, Sri Lanka, Ghana, Romania, Filippine, della Cina, Tunisia e Marocco

«I minorenni stranieri negli ultimi tre anni, a Palermo, sono rimasti numericamente stabili, ma il dato dovrebbe essere integrato con quelli che nel frattempo hanno preso la cittadinanza italiana». Così Girolamo D'Anneo, statistico del Comune di Palermo, analizza la presenza di bambini e ragazzi la cui famiglia ha origini in Paesi diversi dall'Italia e che non hanno raggiunto la maggiore età. Su 5.318 stranieri minorenni presenti sul territorio cittadino, come emerge dal report del Garante per l'infanzia del Comune, sono 4.034 gli stranieri presenti a Palermo nati in Italia, dove non vige lo ius soli, per una percentuale pari al 75,9 per cento.

Il dato è sostanzialmente invariato rispetto ai due anni precedenti (3953 nel 2014 e 4023 nel 2015). Di questi, 3.817 (71,8 per cento), sono nati nello stesso capoluogo siciliano. L’analisi conferma come la presenza riguardi soprattutto le comunità storicamente più radicate in città: ai primi posti, infatti, troviamo i minorenni stranieri provenienti da Bangladesh, Sri Lanka, Ghana, Romania, Filippine, Cina, Tunisia e Marocco. Gli immigrati di seconda generazione di questi otto Paesi, da soli, rappresentano oltre l’80 per cento del totale (82,2 per cento).

Se si approfondisce l’analisi per alcune significative fasce di età, emerge che tra 0 e 3 anni gli immigrati di seconda generazione sono pari a 1.371, pari al 96,8 per cento del totale degli stranieri della stessa fascia di età, di cui 1.336 nati a Palermo (pari al 94,3 per cento del totale). Tra i 4 e i 5 anni vi sono 626 immigrati di seconda generazione, pari al 92,3 per cento del totale degli stranieri. Di questi 608 nati nel capoluogo (pari all’89,7 per cento del totale). Tra i 6 e i 10 anni gli immigrati di seconda generazione sono 1.135, pari al 79,9 per cento del totale stranieri, di cui 1.053 nati a Palermo (pari al 74,1 per cento del totale). Andando ad analizzare la fascia tra gli 11 e i 13 anni, ci si accorge che gli immigrati di seconda generazione sono 448, pari al 60 per cento del totale degli stranieri, di cui 400 nati a Palermo (pari al 53,5 per cento del totale). Tra i 14 e i 17 anni, infine, sono 454, pari al 43 per cento del totale, di cui 420 nati a Palermo (pari al 39,8 per cento del totale).