Chiudi ✖
15

Foto di: GASPARE INGARGIOLA

Targa Florio, via alla prova inaugurale
Migliaia di appassionati per la Classic

Cronaca – Concorrente d'eccezione Beppe Fiorello su una vettura del gruppo Fca. Anche Costanza Afan De Rivera, nipote di Ignazio junior e di donna Franca Florio, non è voluta mancare all'appuntamento con la corsa. Sul palco a dare lo start alle vetture il sindaco Leoluca Orlando

Migliaia di appassionati di motori si sono radunati fin dalle prime ore del pomeriggio in piazza Verdi, davanti al Teatro Massimo, per assistere al via della Classic, prova inaugurale del Campionato Italiano Grandi Eventi, che fa parte del programma della 101^ Targa Florio, organizzata da Ac Palermo e Aci Sport. Ai nastri di partenza dell'edizione 2017 (direzione via Maqueda, sospesa per oggi la pedonalizzazione) della gara automobilistica più antica del mondo oltre 210 iscritti provenienti da tutta Europa, dalla Svizzera al Belgio all'Olanda, ma perfino da Giappone (Tokyo) e Stati Uniti (Miami). 

Sul palco a dare lo start alle vetture il sindaco Leoluca Orlando insieme al presidente della commissione Cultura Fausto Torta. Concorrente d'eccezione l'attore Beppe Fiorello, che partecipa alla prima parte di gara fino a Giardini Naxos, in provincia di Messina, a bordo di un'Alfa Romeo Giulia Sprint Gta. Da lì i piloti proseguiranno alla volta di Taormina da dove domani inizieranno le sfide cronometrate della prima tappa di gara e da dove partiranno i campioni Top Driver. «È un grande onore essere alla Targa Florio - dice il volto noto della tv -, è un evento pazzesco. La Targa Florio non è soltanto agonismo, è cultura e costume, e vivere questa partenza ne dà piena dimostrazione. Questa gara offre l'opportunità di vedere auto importanti come la Giulia sulla quale è iscritto il mio nome e scoprire luoghi fantastici della nostra Sicilia. In bocca al lupo a tutti». Anche Costanza Afan De Rivera, nipote di Ignazio junior e di donna Franca Florio, non è voluta mancare all'appuntamento presentandosi alla partenza della corsa fondata da Vincenzo Florio. 

Alle 20 sarà la volta della Targa Florio Rally Internazionale di Sicilia e della Targa Florio Historic Rally, entrambi terzo round del Campionato Italiano, che subito dopo il via vivranno l’emozione della prova spettacolo Collesano, prima sfida in notturna contro il cronometro. Quest'anno, infatti, la gara si fa in quattro: alle canoniche Targa Florio Rally, Targa Florio Historic Rally e Targa Florio Classica si affianca il Ferrari Tribute. Favorita il successo finale, ancora una volta, la coppia Andreucci/Andreussi su Peugeot 208 T16, che ha già vinto dieci edizioni della competizione. 

La 101esima edizione della Targa Florio classica terminerà domenica 23, dopo tre intense giornate di sfide cronometrate sui pressostati disseminati lungo il tracciato. La prima giornata di gara, domani venerdì 21, sarà caratterizzata dall'intensa e appassionata sfida sui 261,80 chilometri del percorso, prevedendo i passaggi a Forza d’Agrò, Savoca, Roccalumera, Francavilla di Sicilia, Novara di Sicilia. I piloti sosteranno all'Antica Stazione di Posta a Gliaca di Piraino, quindi riprenderanno la marcia verso Brolo, Capo d’Orlando, Santo Stefano di Camastra, Castel di Tusa, Finale di Pollina, e arriveranno per il fine tappa a Cefalù.

«Davanti la splendida cornice del teatro Massimo - commenta Orlando - e con tantissime persone presenti, prende il via la più antica e affascinante corsa automobilistica che ha contribuito alla conoscenza di Palermo e della Sicilia nel mondo. Ancora una volta la Targa Florio si preannuncia un momento di sport, mondanità, socialità e riscoperta del territorio. Ancora una volta la Targa Florio si prepara a portare per le strade della Sicilia migliaia di appassionati e a fungere da motore di interesse turistico e sviluppo economico. Questa gara è tornata ad essere un importante momento della cultura sportiva siciliana e nazionale. Da parte della città di Palermo e della Città Metropolitana - conclude -, un grande grazie agli organizzatori, ai team e ai piloti che porteranno la loro passione per le nostre strade, con l'augurio che sia una grande festa per tutti».