Chiudi ✖
15

Foto di: Antonella Lombardi

Ryanair punta su Palermo, il piano per l'inverno
Tre nuove rotte per Budapest, Milano e Breslavia

Antonella Lombardi

Economia – Saranno due i voli a settimana per le città dell'Est europeo, e due quelli giornalieri per lo scalo lombardo, arrivando così a un totale di 19 rotte e 152 voli settimanali da e per il capoluogo isolano. Cinque i voli giornalieri previsti per Roma. Giambrone: «Grande richiesta, segno tangibile dell'interesse turistico, culturale e storico della città»

Tre nuove rotte per Budapest, Milano Malpensa e Breslavia e tre nuovi collegamenti invernali per Bucarest, Norimberga e Madrid che consentiranno a 2,6 milioni di clienti l'anno di raggiungere queste mete. Sono alcune delle novità previste dalla compagnia aerea Ryanair sullo scalo di Palermo per l'inverno 2017/2018 e presentate oggi a Palermo, nella sala degli Specchi di Villa Niscemi.

Nel dettaglio, saranno due i voli a settimana per Budapest e Breslava, e due quelli giornalieri per lo scalo di Malpensa, arrivando così a un totale di 19 rotte e 152 voli settimanali Ryanair da e per Palermo. Per quanto riguarda invece i collegamenti tra Palermo e Roma saranno assicurati cinque voli al giorno, mentre per Milano - Bergamo saranno tre i voli quotidiani, «Assicurando tariffe sempre più basse: infatti, per celebrare il lancio della nostra programmazione invernale da Palermo - dice John Alborante, sales & marketing manager Ryanair per l'Italia, intervenuto alla conferenza - stiamo mettendo in vendita dei posti a partire da 19,99 euro per viaggiare a maggio che saranno prenotabili fino alla mezzanotte di giovedì 20 aprile».

«Ci aspettavamo quest'anno di trasportare 117 milioni di passeggeri, invece sono stati 120 milioni per una copertura di 200 aeroporti di cui 85 sono basi in Europa - aggiunge Alborante - In totale compiamo più di 1800 voli al giorno per 33 paesi. Per quanto riguarda i dati relativi al 2017 per l'Italia tocchiamo 27 aeroporti di cui 16 sono basi 400 sono le rotte e 27mila i posti di lavoro. In Sicilia la compagnia è presente negli scali di Palermo, Trapani, Comiso e Catania. A Palermo la base è stata aperta nel 2013 e qui abbiamo una previsione di incremento del 13%, un dato superiore alla media nazionale che è del 10%. Crediamo molto alla destagionalizzazione».

Secondo una ricerca condotta da Aci (Airport Council International) e citata dagli operatori durante la conferenza, ogni milione di passeggeri crea fino a 750 posti di lavoro in loco negli aeroporti internazionali. Per i relatori queste novità di Ryanair creeranno circa duemila posti di lavoro in loco. Dieci milioni lei visite settimanali al sito Ryanair
«L'aeroporto sta puntando al mantenimento delle rotte per l'intero anno - dicono Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Gesap, la società che gestisce l'aeroporto del capoluogo siciliano - e i collegamenti da e per Palermo stanno riscuotendo un notevole successo. Un segno tangibile dell'interesse turistico, culturale e storico della città che attrae sempre più viaggiatori».