Foto di: Luca Di Noto

Palermo, ecco chi acquisterà la società
Ok per primo passaggio verso il closing

Antonio La Rosa

Sport – In una nota diffusa sul sito ufficiale, il presidente Baccaglini comunica che il soggetto giuridico che prenderà le azioni del club di viale del Fante è YW&F Global Limited. Rispettato uno dei passaggi fondamentali per il passaggio di proprietà previsto entro la fine del mese

Il primo step del percorso orientato verso il closing è stato superato. Il 19 aprile, come suggerito dalla nota con la quale il Palermo Calcio ufficializzava lo scorso 6 marzo l’insediamento di Paul Baccaglini come nuovo presidente del club rosanero, era una data da cerchiare in rosso. È il giorno in cui il successore di Zamparini avrebbe dovuto indicare la società chiamata ad acquisire il cento per cento delle quote del Palermo. E la promessa è stata mantenuta. «Rispettando le tempistiche poste durante la presentazione del nuovo progetto Palermo – scrive in un comunicato diffuso sul sito ufficiale il rappresentante del fondo d’investimento Integritas Capital – comunico che la società che acquisirà il cento per cento delle azioni del Palermo sarà YW&F Global Limited. La struttura creata – spiega Baccaglini – si adeguerà alle normative federali vigenti relative ai passaggi di proprietà onde permettere l’esecuzione del contratto a fine mese».

La strada verso il passaggio di proprietà, dunque, è in discesa. Per la chiusura dell’operazione resta la data del 30 aprile entro la quale è previsto il trasferimento delle quote. Il post-Zamparini, una realtà che non si è ancora materializzata dato che in questo momento l’imprenditore friulano rimane il proprietario del club di viale del Fante, presto dovrebbe diventare realtà. Molti tifosi nutrono delle perplessità sulla credibilità di Baccaglini ma il comunicato ufficiale diramato questa mattina rappresenta certamente un punto a suo favore. Baccaglini un bluff? L’ex Iena finora non ha conquistato unanimi consensi ma, a prescindere da ciò che riuscirà a fare, il rispetto delle tempistiche concordate dimostra che il trentatreenne businessman italo-americano è una persona affidabile. Una persona che ha già dato delle garanzie a Zamparini e che ha intenzione di realizzare a Palermo un progetto serio.