Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Speciale Elezioni 2018 - Ballottaggio

Edizione Palermo

Unicredit, dal 22 maggio chiuderanno quattro agenzie
«Per i dipendenti cambia poco, problemi per i clienti»

Parlano gli impiegati della banca che saranno destinati in altre sedi: dubbi su alcune scelte gestionali, come il rinnovo dei bancomat pochi mesi prima della chiusura. Da chi lavora nelle sedi che rimarranno aperte trapela invece ottimismo: «Con più personale a disposizione meno emergenze a cui fare fronte» 

Manlio Melluso

«Per noi dipendenti si tratta soltanto di un trasferimento, i problemi li avranno i clienti. Per quanto ci riguarda, a parte la data, non sappiamo altro». Il cambio di sede non sembra spaventare gli impiegati delle quattro agenzie Unicredit che il prossimo 22 maggio chiuderanno tra Palermo e provincia: quella di via Autonomia Siciliana (assorbita da quella in Marchese di Villabianca), Via Libertà C (assorbita da Palermo Via Libertà D), Isola delle Femmine (assorbita da Capaci) e Altavilla Milicia (assorbita da Casteldaccia). «Tra i clienti - dice un dipendente - si percepisce lo scontento. Quella di via Autonomia Siciliana, per esempio, è una filiale di passaggio, comoda per gli automobilisti. Si trova in una posizione strategica, per non parlare delle persone del circondario che lì hanno aperto il conto. Adesso - dice - chiuderà anche lo sportello atm, che in questa zona lavora moltissimo».

Se da un lato non trapela, insomma, troppa preoccupazione per il proprio posto di lavoro, dall'altro ci si preoccupa per le ripercussioni che si avranno sulla fidelizzazione della clientela, anche se «spesso il cliente è più legato al rapporto personale con lo sportellista che alla filiale in sé. In molti seguiranno quelli che saranno trasferiti nelle nuove sedi, se non troppo lontane ovviamente». In certi casi, si percepisce un effetto di straniamento che riguarda le modalità di gestione della chiusura. Sempre in via Autonomia Siciliana, in un'agenzia che conta tre dipendenti e un flusso di un migliaio di clienti - tra correntisti, gente che effettua operazioni allo sportello e persone che prelevano il loro denaro -, soltanto quattro mesi fa era stata sostituita la posizione atm, il bancomat, con una più nuova, decisione che non è stata del tutto compresa vista l'imminente chiusura della filiale. «Quando hanno ristrutturato - spiega un impiegato - hanno cambiato anche il bancomat con quello nuovo, previsto dall'azienda. La circostanza ci è sembrata curiosa. Ci hanno detto che costa di meno il processo di installazione piuttosto che bloccare tutto il procedimento. Un operaio della logistica ci ha raccontato che, in precedenza, in una filiale era stato sostituito addirittura appena una settimana prima dalla chiusura».

Se per i lavoratori delle agenzie che chiudono non sembrano esserci grossi problemi di adattamento alla nuova situazione, quelli delle altre agenzie vedono addirittura di buon occhio il processo di razionalizzazione. Il mantra, però, è lo stesso: i problemi li avranno i clienti. «Per noi lavoratori delle altre agenzie - dice un altro impiegato - ci sono anche degli aspetti positivi, visto che avremo più personale in un numero inferiore di sportelli. Non dovremo essere costretti a fare fronte alle emergenze delle filiali che chiudono, con conseguenti pianificazioni delle ferie, meglio programmate, e un numero minore di situazioni di carenza di personale. Per i clienti, invece, ci saranno problemi. Molti sono affezionati alla filiale e allo sportellista, si fidano. Adesso saranno costretti ad abituarsi a nuove situazioni. La gente si lamenta - conclude - anche se poi finirà con l'accettare la situazione».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×