Telimar vince il derby siciliano a Siracusa
Gara a senso unico, si torna a respirare

Luca Di Noto

Sport – I palermitani si impongono con un risultato largo in una gara senza troppe emozioni. Poker di Lo Cascio. Il presidente Giliberti: «Vittoria meritata, ma squadra mediocre. Adesso pensiamo alla Rari Nantes Salerno»

Altro successo importante per il Telimar che si impone a Siracusa per 2-8 e si aggiudica il derby tutto siciliano con il Circolo Canottieri 7 Scogli. Con questi tre punti, i palermitani salgono a quota 21 in classifica, allontanando forse definitivamente le zone più calde della graduatoria, mentre la squadra aretusea resta ferma all’ultimo posto con un solo punto. Quella della Cittadella dello Sport di Siracusa è stata, in sostanza, una gara a senso unico.

Prima della partita, osservato un minuto di silenzio in onore di Luigi Mannelli, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Roma del 1960 con il Settebello. A partire meglio sono i padroni di casa che sbloccano il risultato con la rete di Denaro e chiudono la prima frazione in vantaggio per 1-0. Nel secondo periodo viene fuori il Telimar che va a segno per quattro volte sempre con il bomber Lo Cascio, autore di un poker, con la seconda e la terza rete arrivate in situazione di superiorità numerica.

Al rientro in acqua, la formazione di casa prova a rientrare in partita con Melluzzo, ma i palermitani ristabiliscono le distanze con Lo Dico. L’ultimo quarto è giocato al meglio dal sette dell’Addaura che legittima il risultato e aumenta progressivamente le distanze con le reti firmate da Lo Dico, Pesenti e Fabiano, che realizza il definitivo 2-8. Nel quarto periodo, inoltre, da segnalare l’espulsione di Galioto per limite di falli.

Al termine del match, il presidente del Telimar, Marcello Giliberti, ha commentato così il successo dei suoi: «Vittoria meritata. Partita per niente entusiasmante, dai ritmi veramente bassi contro una formazione modesta però ben schierata dal bravo Fabio Platania. Oggi l'intera squadra è stata mediocre, forse per la mancata abitudine alla vasca scoperta, in una giornata dal meteo straordinario. Ad ogni modo, quello contro il 7 Scogli era un passaggio obbligato che abbiamo affrontato con la giusta determinazione, preparando così nella maniera migliore il match di sabato prossimo contro la Rari Nantes Salerno, terza forza del campionato, contro cui cercheremo di sfoderare una prestazione di alto livello».

CC 7 Scogli-Telimar 2-8
Parziali
: 1-0, 0-4, 1-1, 0-3

CC 7 Scogli: Cozzolino, Colasanto, Di Silverstro, Polifemo, Vinci, Melluzzo, Giacoppo, Zappulla, D'amico, Melluzzo 1, Denaro 1, Di Caro, Bernaudo. All. Platania.

Telimar: Serrentino, Vinko, Galioto, Di Patti, Lo Dico 2, Di Patti, Giliberti, Geloso, Lo Cascio 4, De Caro, Fabiano 1, Pesenti 1, Sansone. All. Schimmenti.

Arbitri: Roberti Vittory e Valdettaro.

Note: Osservato un minuto di silenzio in onore dell'olimpico Mannelli. Uscito per limite di falli Galioto nel quarto tempo. Superiorità numeriche: CC7Scogli 0/5 e Telimar 3/7. Spettatori 100 circa.