Il Palermo fa soffrire la Roma
Ma i giallorossi vincono 0-3

Luca Di Noto

Sport – Buona prestazione della squadra rosanero che nel posticipo della 28^ giornata escono sconfitti contro i capitolini con un passivo troppo pesante. Per la squadra di Spalletti a segno El Shaarawy, Dzeko e Bruno Peres

Ennesima sconfitta interna per il Palermo che questa sera cade al cospetto di una Roma non irreprensibile. I capitolini si impongono per 0-3 a dispetto di una prestazione incolore. Passano cinque minuti e subito episodio controverso: Nestorovski mette in rete con la complicità di Szczesny, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. La gara viaggia sul filo dell’equilibrio, ma al 22’ la Roma passa in vantaggio: cross di Grenier dalla destra, El Shaarawy sul filo del fuorigioco beffa Morganella e mette in rete. Il Faraone è l’uomo più pericoloso dei giallorossi e alla mezz’ora sfiora il bis con un destro a giro che si spegne a lato. La risposta rosanero è in un destro di Sallai che finisce alto. Altra occasionissima per i capitolini al 42’, ma Nainggolan chiude troppo l’angolo dal limite dell’area. In avvio di ripresa occasione per il Palermo: ripartenza rosanero e il neo entrato Diamanti costringe Szczesny al grande intervento. Sul capovolgimento di fronte, grande recupero di Gazzi che chiude sulla giocata in area di El Shaarawy. Al 60’ sugli sviluppi di un corner, botta da fuori di Morganella, Szczesny non trattiene e un paio di rosanero si buttano sulla ribattuta ma sono in fuorigioco. La Roma soffre e Spalletti per allentare la pressione inserisce Dzeko per allungare la squadra. Occasionissima per gli ospiti al 71’: respinta di Posavec e il bosniaco fallisce da due passi. L’attaccante si rifà quattro minuti dopo: lancio in avanti di Nainggolan e Dzeko beffa Fulignati con un vero e proprio colpo da biliardo. Il tris giallorosso arriva a tempo scaduto: lancio in avanti per Bruno Peres, Fulignati esce e il brasiliano lo batte. Nainggolan sfiora il poker, ma il portiere rosanero si oppone alla grande.

LE PAGELLE

Fulignati 6 Battesimo di fuoco per il portierino rosanero, all’esordio in serie A. La sua prova è positiva, a dispetto dei gol subìti, anche perché mostra una buona sicurezza soprattutto nelle uscite, vero e proprio punto debole di Posavec.

Morganella 6 Impiegato al posto dello squalificato Rispoli, il terzino svizzero coniuga come può fase difensiva e fase offensiva. Soffre sulle incursioni di El Shaarawy, ma più di una volta riesce a dialogare con i compagni e proporsi in avanti.

Cionek 6 Gara sufficiente per il centrale brasiliano naturalizzato polacco. In più di un’occasione è bravo a metterci una pezza, ma i giallorossi riescono a trovare altri varchi per colpire. Un po’ in ritardo su El Shaarawy in occasione del primo gol.

Andelkovic 6,5 Se la Roma non riesce a essere letale per vie centrali, il merito è soprattutto del centrale sloveno, che blocca le incursioni in avanti di Nainggolan e compagni. Si fa valere sempre sui contrasti aerei, sbaglia poco o nulla.

Aleesami 5,5 Per il suo voto bisogna fare una media: più che sufficiente in fase di spinta, decisamente insufficiente quando si tratta di coprire. L’azione del primo gol nasce dalla sua zona di competenza, ma dopo l’ingresso di Diamanti si spinge stabilmente in avanti.

Gazzi 7 Ordine, intensità e tanto lavoro oscuro con una quantità innumerevole di palloni recuperati. Pone fine a tante ripartenze della Roma compiendo dei recuperi davvero straordinari. In campo mette la voglia di un ragazzino.

Chochev 6,5 Buona prova per il centrocampista bulgaro, a cui forse il nuovo modulo voluto da Lopez comincia a fare bene. In avvio di gara su un suo lancio arriva il gol di Nestorovski poi ingiustamente annullato. Più di una volta fa ripartire l’azione.

Embalo 5 Brutta partita per il numero 11 rosanero che cerca qualche spunto senza però riuscire mai a superare il diretto avversario. Dal 46’ Diamanti 6,5 Probabilmente è la sua migliore prestazione in maglia rosanero finora: appena entrato impegna Szczesny con un sinistro velenoso, poi mette in mezzo tanti buoni palloni.

Bruno Henrique 6,5 Buona prestazione per il brasiliano che si propone diverse volte in avanti. Prende il giallo nel primo tempo e rischia diverse volte di rimediare la seconda ammonizione con interventi al limite. Dal 74’ Lo Faso 6 Altra opportunità per il giovane rosanero, per lui un quarto d’ora in campo nel momento in cui il Palermo produce di più ma subisce il colpo del ko.

Sallai 5,5 La voglia di spaccare il mondo per il trequartista ungherese è sicuramente innegabile, certe volte eccede su un tocco di troppo o su una conclusione troppo avventata. Prova un colpo di tacco nella ripresa, sventato da Szczesny, ma era in fuorigioco.

Nestorovski 6 Prestazione sufficiente per l’attaccante macedone che in avvio di gara trova un gol quasi impossibile (con la complicità di Szczesny), ma l’arbitro annulla ingiustamente per fuorigioco. Lotta come di consueto, ma deve vedersela contro dei veri e propri armadi a muro.

Lopez 6,5 La squadra gioca una buona partita, soprattutto quando nel secondo tempo va più volte vicina al pari. Sfortunato quando in avvio di gara l’arbitro annulla la rete di Nestorovski. Nella ripresa decide di non stravolgere la squadra anche perché i rosa girano bene.

Roma: Szczesny 6,5, Rudiger 6,5, Fazio 7, Juan Jesus 6,5, Bruno Peres 6,5, Paredes 6, Grenier 6 (64’ Dzeko 7), Mario Rui 6, Nainggolan 6, Salah 6 (80’ De Rossi s.v.), El Shaarawy 7 (72’ Strootman 6,5). All. Spalletti 6,5.