Chiudi ✖
15

Comunali, Ferrandelli ha già scaricato Benigno
«Le sue risposte alle critiche mi hanno turbato»

Gabriele Ruggieri

Politica – La nota del candidato sindaco arriva dopo le risposte dell'attore ad alcuni attacchi su Facebook. Intanto l'ex ragazzo fuori annuncia rivelazioni in una diretta a mezzo social e non risparmia commenti al vetriolo proprio contro il suo probabilmente ex referente politico: «Apri il tuo cuore alle persone e poi ti accorgi di cose impronunciabili»

«Da uomo libero e irricattabile so sempre fare un passo indietro se sbaglio valutazione e arginare sul nascere comportamenti che non rispecchiano il mio modo di essere e che non corrispondono alla linearità e forza del progetto che intendo portare avanti per Palermo». Fabrizio Ferrandelli non lo dice esplicitamente, nonostante sottolinei che «chi fa politica abbia il dovere delle scelte e della chiarezza e, come sempre, a queste non mi sottraggo», ma le parole affidate a una nota stampa sanno di bocciatura per la candidatura dell'arrembante aspirante consigliere Francesco Benigno. L'attore è stato nei giorni scorsi o meglio, fin dall'annuncio della propria discesa in campo al fianco dell'ex deputato regionale, oggetto di critiche, anche feroci, soprattutto a mezzo social. Critiche alle quali non sempre ha risposto in maniera pacata, scatenando così il disappunto di Ferrandelli.  

«Ho raccolto con simpatia la voglia di Francesco Benigno di partecipare al progetto e di metterci la faccia - continua il candidato sindaco - proprio perché lui rappresenta una parte di Palermo che mi sta particolarmente a cuore. Quella dei quartieri popolari della città, dove più forte è il disagio e l’emarginazione che nega all’individuo la possibilità e l'opportunità di esprimersi». E ancora: «Ho creduto che anche Francesco potesse fare parte dell'offerta di candidati da sottoporre al voto dei palermitani, affinché liberamente avessero potuto scegliere la persona che più li rappresentasse. Questa è la democrazia. Così come riconosco che la reazione di Francesco agli attacchi pretestuosi, cattivi e gratuiti ricevuti, ha scaturito in me profonde riflessioni e anche molta amarezza. Perché sebbene faziosi, gli attacchi fanno parte della vita di chi si espone, non solo in politica».

«Chi fa politica – conclude il leader de I Coraggiosi - ha il dovere della calma, dell’adeguatezza della risposta, del rispetto del ruolo che intende ricoprire; rispetto che non può venire meno nemmeno quando gli affondi sono volutamente cattivi. Mi ha turbato vederlo così scomposto e non pronto ad arginare con la dovuta leggerezza le critiche, che sono una costante nel percorso di chi candidandosi espone al giudizio dei propri concittadini». Un'uscita, quella di Ferrandelli, che segue di qualche ora l'annuncio dell'attore di Mery per sempre, che sulla propria pagina social invita alla massima diffusione di un post in cui annuncia importanti rivelazioni in diretta online. «Parlerò della mia vicenda di candidato al Consiglio comunale o ex candidato - scrive Benigno - Ci sono delle cose che voi tutti dovete sapere e di riflesso fare le vostre valutazioni». E a chi gli chiede maggiore chiarezza sulle rivelazioni attese, l'attore precisa: «Forse non avete letto bene. Hanno visto che tantissima gente è con me e soprattutto che a me non possono comprarmi e vogliono farmi fuori ma noi dobbiamo fare sentire la nostra voce» e ancora, a un contatto che gli fa notare che «in un'intervista andata in onda, chiedevano al candidato sindaco di Palermo Fabrizio Ferrandelli, di te come consigliere comunale, le considerazioni della persona intervenuta sono ingiuste, avventate, non apprezzabili» la risposta di Benigno non lascia molto spazio all'interpretazione: «Certo che sì, sono contro le ingiustizie e i tradimenti, specialmente quando apri il tuo cuore alle persone e poi ti accorgi di cose impronunciabili».