Foto di: Antonio La Rosa

Ostacolo Atalanta sulla strada del Palermo
Lopez: «La squadra sta bene, ho fiducia»

Antonio La Rosa

Sport – Seconda gara interna consecutiva per i rosanero che, dopo il match vinto con il Crotone, affrontano domani una delle rivelazioni del campionato. Vincendo, i padroni di casa potrebbero accorciare ulteriormente il gap dall'Empoli. Confermato il 4-3-3: tornano Goldaniga e Gonzalez. Stop per Silva

Stesso stadio (il Barbera) e stesso giorno (domenica) ma in un orario diverso (le 15 anziché le 18) e soprattutto contro un avversario diverso. C’è una differenza sostanziale tra Palermo-Crotone di una settimana fa e la gara Palermo-Atalanta di domani valida per la quinta giornata del girone di ritorno: il livello di competitività dei pitagorici non è paragonabile a quello della formazione nerazzurra. L’Atalanta è quinta in classifica con 42 punti assieme all’Inter e, per i risultati ottenuti finora in questa stagione, merita l’etichetta di squadra rivelazione del campionato. Una provinciale che già «ragiona» come una big e che, dopo un avvio in sordina, è rimasta costantemente agganciata al treno diretto verso un posto in Europa. La compagine di Gasperini, ex rosanero nella doppia veste di giocatore e allenatore, non è certamente l’avversario più morbido che potesse capitare al Palermo ma all’interno dello spogliatoio rosanero si respira un’aria diversa dopo il successo maturato nello scontro diretto con i calabresi.

I quattro punti conquistati nelle ultime due gare tengono vive le speranze di salvezza degli uomini di Diego Lopez, consapevoli peraltro che battendo l’Atalanta potrebbero accorciare ulteriormente il gap dall’Empoli impegnato a San Siro contro l’Inter, e hanno alimentato un clima di fiducia. «Domani sarà un appuntamento importante per il prosieguo del campionato, la squadra deve essere consapevole che ha dato un segnale forte ma bisogna continuare a lavorare e a fare punti – ha sottolineato il tecnico uruguaiano alla vigilia dell’incontro - su tutti i campi dovremo giocare per raccogliere punti. Questo è il nostro obiettivo. Domani non sarà facile contro l’Atalanta, una squadra che sta andando forte e che merita l’attuale posizione in classifica». Lopez, che intanto replica all’ex attaccante rosanero Budan («Durerò a lungo qui perché la formazione la fa Zamparini? Anche con Cellino avevo un rapporto giornaliero, bisogna stare attenti quando si parla perché bisogna rispettare chi lavora e quindi non mi sembra un atteggiamento di una persona seria. Io vado avanti e so quello che faccio»), indica alla sua squadra la strada da seguire nella gara di domani: «Sapendo che giochiamo in casa dobbiamo cercare di manovrare di più. Con il lavoro si può migliorare e se si ottengono risultati aumenta anche l’autostima. La squadra, comunque, sta bene e ho fiducia».

Una variabile importante del match potrebbe essere il fattore ambientale. Complice la politica dei prezzi ridotti adottata dalla società (coloro che acquisteranno un biglietto intero – a tariffa speciale – potranno comprare contestualmente fino a tre tagliandi ridotti dello stesso settore, riservati agli Under 18, al prezzo di 2 euro ciascuno), il Barbera quasi certamente non sarà semivuoto e, di conseguenza, potrebbe rivelarsi un prezioso alleato dei padroni di casa. Lopez sembra orientato a confermare il 4-3-3. In difesa torneranno Goldaniga e Gonzalez, entrambi reduci da un turno di squalifica. Nell’elenco dei convocati non figura Silva. L’attaccante svedese di origine cilena, bloccato nei giorni scorsi da un risentimento muscolare, si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di secondo grado del muscolo retto femorale.