Palermo, tre punti per sognare ancora la salvezza
Nesto-gol abbatte il Crotone al '27, poi si resiste

Luca Di Noto

Sport – Primo successo interno per i rosa che sconfiggono i calabresi, diretta concorrente nella corsa alla permanenza in serie A. Ai siciliani basta una rete dell’attaccante macedone. Le pagelle: bene Andelkovic, Embalo e Nestorovski

Il Palermo ottiene la prima vittoria casalinga della stagione contro il Crotone, in uno scontro diretto delicatissimo. La prima occasione della gara arriva dopo 12 minuti con un cross di Rispoli che per poco non beffa Cordaz. Il Crotone sembra messo meglio in campo, ma i rosa si affacciano nuovamente dalle parti di Cordaz con un altro cross di Rispoli sul quale Nestorovski non riesce ad arrivare. Il macedone però si dimostra cecchino infallibile al 27’ quando, servito da Embalo dopo una serpentina, batte Cordaz con un tiro non proprio perfetto. L’attaccante prova a ripetersi subito dopo, ma il pallone fa la barba al palo. I rosa hanno altre due ottime occasioni, prima con Chochev che impegna Cordaz, e poi con un colpo di testa di Rispoli, respinto con il piede dal portiere rossoblu. Si va così all’intervallo sull’1-0. Nella ripresa i calabresi alzano il baricentro, costringendo il Palermo a soffrire e al 60’ i pitagorici vanno vicini al pari con Trotta, che da posizione favorevole spedisce alto. Al 68’ gli ospiti restano in dieci per l’espulsione di Crisetig, arrivata per doppio giallo. Il Palermo ha l’occasione di chiuderla all’83’, quando Rispoli serve Chochev che a tu per tu con Cordaz fallisce. Nel finale il Crotone le prova tutte, ma il muro difensivo rosa regge e porta a casa tre punti pesantissimi.

LE PAGELLE

Posavec 6,5 Beccato da qualche timido fischio quando ha palloni scottanti tra i piedi e tra le mani, il portiere dimostra di essersi ripreso alla grande dal brutto errore di Napoli. Non subisce molti tiri da parte degli attaccanti avversari.

Rispoli 6,5 La gara inizia sulla falsariga di quella di Napoli, con l’esterno che prova più volte il cross dalla destra per il centro dell’area. Nel finale serve a Chochev la palla del match-ball, ma il bulgaro sbaglia incredibilmente la conclusione.

Cionek 5,5 Ammonito dopo appena otto minuti, la sua gara rischia di essere condizionata dal pesante fardello del cartellino. Qualche svarione di troppo in fase difensiva, entra sempre in apprensione quando viene puntato dagli avversari.

Andelkovic 7 Una gara stoica da parte del difensore sloveno, il migliore della retroguardia rosanero. Non ne sbaglia una, senza lasciare spazio e possibilità di giocate agli avversari. Nel finale esce a causa di un problema fisico. Dall’88’ Sunjic s.v. Determinante in occasione di qualche palla alta, sfrutta i suoi centimetri per spazzare via di testa.

Pezzella 6,5 Il giovane terzino rosanero, fresco di rinnovo, gioca una gara di sostanza e di attenzione sulla sua fascia di competenza. Gara dopo gara, le sue prestazioni salgono sempre più di tono e oggi non lascia mai campo a Rosi.

Bruno Henrique 6,5 Dopo un’ora in cui tocca raramente il pallone, il brasiliano gioca un’ultima mezz’ora di grandissima qualità, con palloni recuperati in fase di copertura e occasioni create per i compagni di squadra.

Jajalo 6,5 Tanto lavoro sporco per il regista-mediano bosniaco che non è mai troppo appariscente ma è sempre presente nelle azioni di marca rosanero. Recupera tanti palloni e dà il là a qualche azione.

Chochev 6 Anche la sua è una buona prestazione, ma merita mezzo punto in meno rispetto ai compagni di reparto per non avere chiuso il match nel finale, sbagliando clamorosamente un gol a tu per tu con Cordaz.

Embalo 7 L’ex Brescia ritrova il campo dal 1’ dopo tanto tempo e si distingue sin da subito per numero di occasioni create. Talvolta incespica sul pallone, ma tutti i rimpalli sono quasi sempre a suo favore. Dopo una serpentina confusa e convulsa, serve a Nestorovski l’assist per il gol decisivo.

Trajkovski 5,5 La forma fisica non perfetta è sicuramente determinante per un giocatore di qualità come lui. Qualche buono spunto sulla sua fascia, poi è costantemente raddoppiato dai difensori avversari. Dal 75’ Silva s.v. Nonostante un quarto d’ora in campo tocca forse due soli palloni dal suo ingresso.

Nestorovski 7,5 La sua presenza in campo è imprescindibile per una squadra che ha bisogno della sua fame e del suo cinismo. Anche stavolta toglie le castagne dal fuoco realizzando un gol decisivo e impegnando in un paio di occasioni Cordaz. Dal 92’ Balogh s.v. In campo giusto il tempo del recupero.

Lopez 7 Dopo tre allenatori è l’uruguagio a conquistare il primo successo in casa in una stagione che finora non ha regalato particolari gioie. Il tecnico dà un assetto offensivo ai suoi, cosa che dà i suoi frutti poco prima della mezz’ora. I tre punti danno speranza, ma adesso serve continuità.

Crotone: Cordaz 5, Rosi 5,5, Ceccherini 5,5, Ferrari 6, Martella 5, Barberis 5,5, Crisetig 4,5, Stoian 5,5 (84’ Simy s.v.), Nalini 6,5 (70’ Capezzi 5,5), Trotta 5 (61’ Kotnik 5), Falcinelli 5. All. Nicola 6.