Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Palermo

Almaviva, prosegue la protesta contro trasferimenti
Domani presidio davanti alla sede di via Cordova

Dopo lo sciopero indetto fino al 31 gennaio, continuano le azioni dei 60 lavoratori palermitani del colosso dei call center non assorbiti da Exprivia e destinati al trasferimento in Calabria

Antonio Mercurio

Foto di: Antonio Mercuriio

Foto di: Antonio Mercuriio

Prosegue da 24 giorni la protesta dei 60 lavoratori palermitani di Almaviva che non sono stati assorbiti da Exprivia e destinati al trasferimento a Rende. Nonostante la pioggia e il freddo, i dipendenti stamane si sono dati appuntamento davanti i cancelli dell'azienda in via Marcellini. Non intendono arrendersi e proseguiranno la lotta fino a quando i trasferimenti in Calabria non saranno scongiurati. 

E domani nuovo presidio a partire dalle 10 in via Cordova, davanti alla sede palermitana dell'azienda colosso dei call center in Italia, in occasione della visita del nuovo presidente Andrea Antonelli, l'ex amministratore delegato. «L'obiettivo - spiega Rosalba Vella rsu Slc Cgil - è di far pressioni sulla dirigenza per salvaguardare i lavoratori non assorbiti da Exprivia per un cavillo e che ora rischiano di essere licenziati se non si presenteranno a Rende". Ieri, infatti, lo sciopero annunciato prima di Natale e' stato prorogato dalle segreterie calabresi per salvaguardare i colleghi di Palermo, bloccando temporaneamente i licenziamenti. 

«Come annunciato ieri dall'assessore Marano -prosegue- domani, nel pomeriggio, è previsto al Mise un incontro: sono state convocate soltanto le due aziende per dirimere la questione. L'auspicio è che si possa risolvere questa vicenda -conclude- perche' i lavoratori non vogliono essere trattati più come pedine».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×