Chiudi ✖
15

Foto di: GASPARE INGARGIOLA

Comune: targa a Ke Palle, presentato Street food fest
Plauso di Orlando: «Avete messo le ali alle arancine»

Cronaca – Un riconoscimento solidale al punto vendita colpito da un'intimidazione lo scorso ottobre. In mattinata presentata la manifestazione che si terrà a Palermo dal 15 al 18 dicembre lungo l'asse di via Roma dalla Stazione a corso Vittorio. Cibo di strada da tutto il mondo ma anche musica, show cooking e sconti per chi usa i mezzi pubblici. Guarda il video

Una targa per mostrare solidarietà ad una delle prime attività a credere in via Maqueda pedonalizzata e che di recente ha subito un'intimidazione attualmente oggetto di indagini da parte della magistratura. È questo il senso del riconoscimento che il sindaco Leoluca Orlando e il presidente del Consiglio comunale Totò Orlando hanno voluto conferire al punto vendita Ke Palle a due passi dal Teatro Massimo «per aver saputo coniugare la tradizione gastronomica con innovazione e marketing d'impresa nella valorizzazione del territorio».

La targa è stata svelata nel giorno per eccellenza dedicato all'arancina, Santa Lucia, in una mare di profumi e in mezzo al vociare dei dipendenti che trasportavano al bancone esterno arancine di ogni gusto e forma, attese da una coda di decine di persone italiane e straniere. «Voglio ringraziarvi per essere stati profeti e per aver saputo vedere prima degli altri le potenzialità di via Maqueda - ha detto Orlando rivolto ai titolari - e per avere compreso che c'è un solo modo per essere veramente internazionali: restare noi stessi. Ke palle ha messo le ali alle arancine - ha scherzato il primo cittadino -. Se qualche cliente dovesse chiedervi un arancino rispondete che 'non ne abbiamo'. Spero che Santa Lucia illumini qualcuno e gli faccia capire che certe cose (in realtà usa un termine molto più colorito, ndr) non vanno fatte».

Domenico Li Muli, uno dei soci fondatori, si è detto «emozionato e onorato» di questo riconoscimento e ha ringraziato «l'amministrazione ma soprattutto la società civile per la solidarietà, per noi è stata fondamentale. Se abbiamo subito altre intimidazioni? No, assolutamente. Abbiamo compiuto il nostro dovere di denunciare e gli inquirenti hanno aperto un'inchiesta ma non posso dire di più perchè c'è il segreto istruttorio». Quanto alla festa di oggi, «prevediamo di vendere migliaia di arancine».

In mattinata il Comune ha presentato anche il festival dello Street Food, in programma a Palermo dal 15 al 18 dicembre. Una trentina gli stand che saranno piazzati lungo via Roma, dalla Stazione Centrale a corso Vittorio Emanuele e a Piazza Sant’Anna. Nel percorso gastronomico i piatti classici dello street food siciliano come lo sfincione, il panino con la milza o quello con panelle e crocché ma anche il meglio del cibo di strada dal mondo, da Singapore alle Americhe. Ad animare l’evento anche cooking show, laboratori per grandi e piccini, dibattiti, visite guidate e spettacoli dal vivo con cantanti, musicisti, attori comici. Nel corso delle ultime due giornate, una tavola rotonda con food blogger ed esperti e la premiazione del miglior street food secondo la giuria popolare.

La manifestazione, voluta dall'assessorato alle Attività Produttive, è stata organizzata da AdMeridiem, la stessa azienda dello Sherbeth, il festival internazionale del gelato artigianale dello scorso fine settembre, con il patrocino dell’Università degli studi di Palermo e il corso di Studi in Scienze e Tecnologie Agrarie, Confindustria, Confesercenti, Federalberghi, Confartigianato, Cna, LegaCoop, Casa Artigiani, Libera Terra, ITIMED Associazione Culturale Itinerari del Mediterraneo, IDIMED Istituto per la Promozione e Valorizzazione della Dieta Mediterranea. «Un modo per tornare a godere le vie, le piazze e i monumenti della nostra città - ha commentato il sindaco Leoluca Orlando - e per rianimare ancora di più il centro storico che finalmente torma luogo di attenzione dei palermitani e dei turisti dopo anni di abbandono».

A guidare i visitatori nel percorso gastronomico ci saranno gli studenti del Corso in Scienze e Tecnologie Agrarie dell’Università di Palermo. Tutti i giorni l’evento sarà trasmesso in diretta da Radio Action 101 che racconterà curiosità e retroscena del festival gastronomico. Il ticket avrà un costo di 6,50 euro e darà diritto a tre degustazioni: uno street food salato, un dolce e una bevanda. Sarà applicato uno sconto di 50 centesimi per chi acquisterà la prevendita online. Previste inoltre navette gratuite dal parcheggio Basile e per il centro storico e altri sconti e agevolazioni per chi sceglie di muoversi con i mezzi pubblici Amat e Trenitalia. La partecipazione ai cooking show avrà un costo di 15 euro, l’ingresso al baby village prevede un contributo di 3 euro a bambino. L'ingresso alla manifestazione è libero. Ogni giorno dalle 16 all’una di notte, inoltre, notte bianca dei negozi. Gli esercizi commerciali aderenti rimarranno aperti fino a tardi per consentire lo shopping in centro ai visitatori del villaggio. Il presidente di Confesercenti Mario Attinasi promuove a pieni voti la manifestazione: «Iniziative come questa o Via Roma e dintorni ridanno slancio in un momento in cui la desertificazione commerciale ci spaventa. Un negozio chiuso è un danno per tutti».

Chi si sposterà in treno per recarsi alla Stazione Centrale nei giorni dell’evento avrà diritto allo sconto di 1 euro sul ticket se viaggia all’interno dell’area metropolitana, di 1,5 euro se proveniente da fuori Palermo. Sarà prevista una riduzione sul biglietto anche per chi sceglie i mezzi Amat. Inoltre l’azienda municipalizzata garantirà un prolungamento degli orari di servizio. La linea 1 del tram e le linee bus 101 e 102 effettueranno l’ultima corsa alle 24. Per i quattro giorni, a partire da un’ora prima dell’inizio della manifestazione, il biglietto obliterato all’andata sulle tre linee sarà valido anche per il ritorno. Saranno a disposizione due navette gratuite. Una condurrà i visitatori del villaggio dal parcheggio Basile alla stazione centrale, un’altra attraverserà invece il centro storico. Prevista qualche variazione di percorso per la linea 101 che in via Roma, all’altezza di corso Vittorio Emanuele, girerà da via Maqueda per giungere alla stazione e ritornerà poi via mare. Chi non può lasciare a casa l’auto potrà invece usufruire, fino alle 24, del parcheggio di Piazza Giulio Cesare. Per ottenere la riduzione per l’ingresso al villaggio basterà acquistare il ticket dai nostri rivenditori autorizzati sui mezzi Amat o presentare il biglietto Amat o Trenitalia – regolarmente obliterato – alla cassa veloce situata all’inizio del percorso.

Qui il programma completo degli eventi dello Street food fest.