Cristante: «Onorerò la maglia»
Su Sensi piomba il Sassuolo

Luca Di Noto

Sport – La società rosanero annuncia l’arrivo in prestito del centrocampista scuola Milan. Si allontana invece il cesenate, su cui si registra l’inserimento dei neroverdi. Per l’attacco si seguono Balogh e Nestorovski

Adesso è ufficiale: Bryan Cristante è un nuovo giocatore del Palermo. Il centrocampista, classe 1995 cresciuto nelle giovanili del Milan dove ha collezionato tre sole presenze in serie A, arriva in prestito dal Benfica con diritto di riscatto fissato a sei milioni di euro in favore della società rosanero. Ventuno anni il prossimo 3 marzo, il giocatore ha scelto di indossare la maglia numero 24 e rappresenterà un’alternativa in più per mister Ballardini, in un reparto che ha già visto la cessione di Rigoni e l’esclusione di Maresca, oltre allo spostamento sulla trequarti di Brugman. L’ex rossonero ha già raggiunto i nuovi compagni di squadra nel ritiro di Coccaglio.

«Ringrazio il Presidente Zamparini per questa opportunità sono felicissimo di arrivare in un club prestigioso e sono pronto per giocare. E’ stata una trattativa veloce, quando sono stato informato dell’interessamento del Palermo ho accettato senza alcuna esitazione». Queste le prime parole di Cristante da giocatore del Palermo, rilasciate al sito ufficiale della società rosanero. Il classe '95, poi, ha spiegato che questa sarà la sua prima esperienza al Sud e ha promesso massimo impegno ai tifosi: «Non è mia abitudine fare proclami ma ai tifosi rosanero posso solo garantire che darò tutto me stesso per onorare la maglia rosanero».

Intanto arrivano delle brutte novità sul fronte Stefano Sensi, centrocampista in forza al Cesena. L’affare con il Palermo sembrava già fatto, ma nelle ultime ore il Sassuolo si sarebbe inserito prepotentemente e sarebbe passato in vantaggio per assicurarsi le prestazioni del giocatore. Un po’ il remake di quanto avvenuto la scorsa estate per Defrel, quando i siciliani avevano già chiuso l’affare e poi il giocatore scelse la società emiliana. Per Sensi, però, ci sarebbe la regia della Juventus: i bianconeri lascerebbero maturare il giocatore alla corte di Di Francesco per poi portarlo in Piemonte negli anni a venire.

A questo punto occorre puntare altri giocatori per la mediana rosanero. Gli uomini mercato del Palermo hanno sondato il terreno per Luca Cigarini dell’Atalanta, ma il giocatore non vuole lasciare Bergamo a stagione in corso e se ne potrebbe riparlare a giugno. Gli altri nomi sul taccuino sono quelli di Birama Tourè e di Federico Ricci. Per il primo, 23enne del Nantes, il Palermo avrebbe già offerto poco meno di un milione e mezzo di euro: si tratta di una mezzala, di nazionalità maliana, in possesso però del doppio passaporto e quindi dello status di comunitario. Il secondo invece è un esterno dotato di grande propensione offensiva: classe ’94, è in forza al Crotone ma a detenere il cartellino del giocatore è la Roma. Su di lui ci sarebbero anche Atalanta e Fiorentina.

Rinforzo in vista anche sulla trequarti, dove il Palermo sarebbe alla ricerca di un vice-Vazquez. Il nome sarebbe quello di Ignacio Piatti, che ha già giocato in Italia con la maglia del Lecce e che ora veste la maglia del Montreal Impact. Due i nomi per rinforzare la difesa, dove i rosa starebbero cercando un centrale e un terzino sinistro per ovviare alla partenza di Daprelà. I siciliani avrebbero chiesto al Milan il prestito di Rodrigo Ely, poco utilizzato da Mihajlovic in questa prima metà di stagione. Per lui si attende ancora una risposta dal club rossonero. Come vice-Lazaar, invece, il Palermo avrebbe individuato in Davide Brivio dell’Atalanta il nome più adatto. Per il terzino, però, non è ancora stata formulata nessuna offerta.

Anche in attacco i nomi sul taccuino del ds Gerolin sono tanti. In estate il Palermo era andato vicinissimo a prendere Marcello Trotta dall’Avellino. Si pensava che le due società ne avrebbero riparlato a gennaio, invece l’attaccante è ora a un passo dal Frosinone che potrebbe chiudere l’affare nelle prossime ore. Le piste più calde, anche in questo caso, sono due: il primo nome è quello di Norbert Balogh, centravanti ungherese classe ’96 in forza al Debreceni e dotato di un fisico molto imponente (il giocatore è alto 1,97 m). L’altra pista porta invece a Ilija Nestorovski, 24enne macedone in forza all’Inter. Il giocatore, però, non è tesserabile adesso in quanto extracomunitario e potrebbe arrivare a giugno.