Chiudi ✖
15

Il tentato omicidio a Villabate
Altre quattro persone in carcere

Redazione

Cronaca – Alla base della rissa e dell'accoltellamento ci sarebbe la spartizione dell'assegno di accompagnamento della madre. Giovedì scorso, Carmelo Franco, 46 anni, è stato arrestato per avere accoltellato il fratello di 35 anni. Adesso sono state arrestate altre quattro persone

Alla base della rissa e dell'accoltellamento ci sarebbe la spartizione dell'assegno di accompagnamento della madre. 

Altri quattro componenti del gruppo familiare di Carmelo Franco, arrestato giovedì per tentato omicidio del fratello Salvatore, sono finiti in carcere per rissa. Un cognato e tre nipoti della vittima, alla presenza dei Carabinieri, che stavano portando avanti gli accertamenti presso l’abitazione della madre dei Franco, in via Alcione a Palermo, se le sono date di santa ragione, picchiandosi e strattonandosi, fino a cadere già dalle scale del pianerottolo. La lite sarebbe scaturita per motivi economici ovvero per una "disparità" fatta dalla madre nella distribuzione degli arretrati per l'accompagnamento percepiti, e divisi in maniera non equa tra i sei figli. Da qui l'accoltellamento e la rissa.

I quattro arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo presso il Tribunale di Palermo.

Giuseppe Greco

Salvatore Castelli

Giovanni Napoli

Riccardo Napoli

Carmelo Franco,  46 anni, al culmine di una lite il 30 aprile scorso, ha accoltellato il fratello di 35 anni, colpendolo, all’addome, al torace, alla coscia e alla schiena, ferite che hanno oltretutto lesionato gli organi interni. Immediatamente soccorso, l'uomo è stato trasportato all’ospedale Civico di Palermo, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d’urgenza. 

Ecco i nomi degli arrestati: 

Giovanni Napoli nato a Palermo, classe 1966.

Riccardo Napoli nato a Palermo, classe 1994.

Salvatore Castelli nato a Palermo, classe 1992.

Giuseppe Greco nato a Palermo, classe 1989.