Finti agenti della Dia rapinano un commerciante
La Questura: «Inviatiamo a fare attenzione»

Redazione

Cronaca – Alcuni individui con indosso pettorine della Direzione investigativa antimafia lo hanno costretto a salire su un'auto e lo hanno poi derubato dei 5 mila euro in contante che aveva con se' e delle chiavi di casa, per poi abbandonarlo per strada lontano dalla sua abitazione

E' accaduto intorno alle sei di questa mattina. Un uomo, un grossista palermitano, è stato avvicinato sotto casa in via San Lorenzo, mentre si stava recando al lavoro, al mercato ortofrutticolo. Secondo quanto appreso, alcuni individui con indosso pettorine della Direzione investigativa antimafia lo hanno costretto a salire su un'auto e lo hanno poi derubato dei 5 mila euro in contante che aveva con se' e delle chiavi di casa, per poi abbandonarlo per strada lontano dalla sua abitazione. 

I malfattori hanno poi raggiunto il condominio del grossista, nel tentativo di svaligiarne l'appartamento usando le chiavi. Hanno pero' sbagliato porta, e un vicino allarmato dai rumori ha telefonato al 113. Gli agenti sono arrivati in pochi minuti e i rapinatori sono fuggiti. Sono in corso indagini della polizia. 

Gli investigatori sono convinti che il colpo sia stato studiato nei dettagli e che il grossista fosse stato seguito. La questura invita la cittadinanza a non fidarsi di chi si presenti come esponenti delle forze dell'ordine e a fare comunque una verifica presso il 113 o altri numeri di emergenza prima di lasciare entrare chi si qualifichi come agente, anche se in divisa.