Chiudi ✖
15

La piscina fantasma di Isnello: un tapiro d'oro alla Provincia di Palermo

Redazione

Cronaca – Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera che racconta dell'ennesimo caso di mala-politica in sicilia. Siamo ad isnello, sulle madonie. Gli abitanti di quell'area hanno fatto il diavolo a quattro per convincere le amministrazioni della necessità di una piscina per quei territori già abbastanza isolati e dove scarseggiano le strutture sportive.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera che racconta dell'ennesimo caso di mala-politica in Sicilia. Siamo ad Isnello, sulle Madonie. Gli abitanti di quell'area hanno fatto il diavolo a quattro per convincere le amministrazioni della necessità di una piscina per quei territori già abbastanza isolati e dove scarseggiano le strutture sportive.

Il sogno si avvera.  Nel 2007 si approva il progetto di una grande vasca di 25 metri x 12.5; nello stesso edificio gli spogliatoi, i servizi igienici, gli spazi di ritrovo e quelli per gli impianti, il tutto per un totale di 1000 mq al coperto. Per un costo totale di 1.600.000 euro. La struttura  servirebbe i comuni di Castelbuono, Collesano, Campofelice di Roccella, Gratteri, Lascari e Cefalù, oltre a Isnello. I lavori vengono appaltati (alla messinese Canonizzo Costruzioni) e via si parte.

Ma, ad un certo punto, il sogno si spezza.  Perché la piscina doveva essere consegnata nel 2009. Ancora non si è visto nulla. Pertanto la nostra idea è di proporre a Striscia la notizia di consegnare alla Provincia di Palermo un tapiro d'oro, il premio satirico destinato  a chi si distingue per magagne, come questa.
La lettera:

Gent.ma Redazione di Link Sicilia, 
volevo portare alla Vostra attenzione un caso sui ritardi di consegna lavori di una struttura pubblica nel Comune di Isnello. Di cosa si tratta? Della costruzione della piscina provinciale. Giorno 24 settembre 2012 ho deciso di inviare un'-mail direttamente al Presidente della Provincia , Giovanni Avanti, per sapere quando sarà  possibile fare i primi tuffi, ancora non ho avuto risposta. Operai è da un bel pezzo che non se ne vedono più, penso che i lavori ancora non sono stati completati, è evidente ancora una piccola impalcatura e l'esterno  è ancora tutto da fare.

Per la nostra comunità e per i paesi limitrofi, il funzionamento della pisciona sarebbe veramente salutare. I lavori dovevano essere consegnati il 18/01/2008 ed ultimati il 17/06/2009. Abbiamo il timore che questa rimanga un'opera incompiuta e con questa crisi non ce lo possiamo permettere"

Cordialmente
Michele Mogavero (Isnello)