Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Speciale Elezioni 2018 - Ballottaggio

Edizione Palermo

Addio al grande Lucio Dalla

E’ morto lavorando. Anzi, sognando. Perché lucio dalla, che se n’è andato oggi, colpito da un infarto durante il tour in svizzera, è stato un grande sognatore che ha fatto sognare milioni di persone. Irripetibili e imperdibili le sue canzoni. Tante canzoni. Ora allegre, ora struggenti. Comunque belle.

Redazione

E’ morto lavorando. Anzi, sognando. Perché Lucio Dalla, che se n’è andato oggi, colpito da un infarto durante il tour in Svizzera, è stato un grande sognatore che ha fatto sognare milioni di persone. Irripetibili e imperdibili le sue canzoni. Tante canzoni. Ora allegre, ora struggenti. Comunque belle.
Piange Bologna, la sua città natale. Dove era nato il 4 marzo del 1943. Una data che è diventata il titolo di una delle sue canzoni più celebri. Piange l’Italia. Piange il mondo della musica. Piange l’universo mondo. E in un angolo dalla bellezza struggente - proprio come tante sue canzoni - piange anche la Sicilia. Perché Lucio Dalla, innamorato della vita, si era a propria volta innamorato di un luogo magico della nostra Isola: Milo.
E’ un paesino (nella foto accanto)  alle pendici dell’Etna. Dove in estate il caldo africano non vince mai contro la frescura. Sono i boschi che circondano il centro abitato a fare la differenza. Che rendono l’aria profumata. Lì, all’ombra di quella che Pindaro definiva la “Colonna del cielo”, Lucio Dalla traeva ispirazione. Condividendo la pace di Milo con due suoi colleghi: Franco Battiato e Carmen Consoli.
Non ci vogliamo appropriare di Lucio Dalla. Non lo stiamo ‘sicilianizzando’. Perché è difficile trovare un artista più cittadino del mondo di lui. Al contrario, avvicinando la Sicilia al ricordo di un grandissimo artista del nostro tempo, avviciniamo la Sicilia al suo mondo: che era il mondo degli uomini liberi, innamorati della vita e della libertà. Degli uomini capaci, come Dalla, di vivere e di morire “in Piazza grande”. Ricordando il ballo di Anna e Marco. Aspettando ‘L’anno che verrà’. Rivedendo, come in un sogno, i sui bellissimi concerti con Francesco De Gregori. Pensando a ‘Futura’. Immaginando “le luci in mezzo al mare e le notti là in America”, sulle tracce del grande Caruso, in bilico tra la grande lirica e Sorrento.
Ora Lucio Dalla “è solo in mezzo al blu”, proprio come il protagonista di una sua canzone, naturalmente bella e naturalmente struggente. A noi restano le sue canzoni. E poi tanta tristezza e tanta malinconia.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Elezioni regionali 2017

Un gioco di incastri traballante: senza alleanze e candidature certe, a due mesi dal voto. La possibilità è che la campagna elettorale abbia gli stessi protagonisti di cinque anni fa: Giancarlo Cancelleri (M5s), unico candidato certo; l'uscente Rosario Crocetta, Nello Musumeci e forse anche Claudio ...

Elezioni comunali 2017 in Sicilia

Si vota l'11 giugno 2017 in 132 Comuni in tutta l'Isola, che dovranno eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Tra le sfide più importanti Palermo e Trapani. Nel Messinese occhi puntati su Cesarò e Lipari, nell'Agrigentino su Sciacca, nel Catanese su Paternò e ...

I siciliani a Rio 2016

Alle Olimpiadi di Rio De Janeiro, tra gli atleti italiani, anche diversi siciliani. Un viaggio lungo, fatto anche delle loro storie

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×