Chiudi ✖
15

La Poesia-Pittura di scena a Sanremo

Margherita Ingoglia

Cultura e spettacoli – La una nuova corrente artistica “poesipittura” arriva a sanremo. Tra i protagonisti dell’evento vi saranno i saccensi francesca santangelo e manlio montalbano.

La una nuova corrente artistica “PoesiPittura” arriva a Sanremo. Tra i protagonisti dell’evento vi saranno i saccensi Francesca Santangelo e Manlio Montalbano.
Esporranno nell’atrio del Pala Fiori di Corso Garibaldi, i protagonisti dell’innovativa corrente pittorico-poetica chiamata “Poesipittura”.
La manifestazione canora e culturale si terrà dal 12 al 18 febbraio in occasione del Festival Nazionale della Musica Italiana, nella celebre località sanremese.
Tra i protagonisti della nuova corrente pittorico-poetica “poesipittura” verranno esposte oltre alle opere di Gino Tardivo, Francesca Barone, Francesca Del Frate, Rossella Spanu, Alessandro Marrocco, membri del movimento artistico; e anche quelle dei saccensi Manlio Montalbano e Francesca Santantangelo, scrittrice e pittrice, che da poco ha pubblicato il suo ultimo libro di poesie “Quando non passa il tempo”.
“Mi sento più poetessa – afferma Franscesca Santangelo –. Anche se per me è tutto un gioco: mai prendere la vita troppo sul serio. L’arte è un modo per comunicare con gli altri, cercando di fare esplodere tutto quello che si ha dentro. Amo il sublime perché mi rilassa, mi fa stare bene e mi tiene lontana dai comuni pensieri e dalla vita che viviamo in un mondo sempre più difficile e per accettarlo dobbiamo sempre inventarci mille cose per sopravvivere e non morire di noia.”
La nuova corrente pittorico-poetica “PoesiPittura” nasce a Ceppaloni, in provincia di Benevento, nell’anno 2007, grazie alla giovane fondatrice Francesca Barone di appena dodici anni la quale, con verace entusiasmo, è riuscita a vincere numerosi premi in tutta Italia e tutt’oggi si dedica alla realizzazione di opere pittoriche e poetiche, mantenendo la sua vita da dodicenne.
La “PoesiPittura”, che conta ad oggi circa 360 membri solo in Italia, pone le sue basi su un completamento artistico che fonde le arti della pittura e della poesia, appunto, in un dialogo armonioso e assoluto congiunte in un’unica formula di completezza.
I dipinti, infatti, vengono realizzati prendendo spunto dall’opera poetica, che darà respiro e voce alla genialità pittorica, ma la stessa poesia verrà dipinta ed inserita all’interno del dipinto stesso.
Il quadro si comporta, dunque, come una simbiosi esaltata ed esaltante del genio artistico che vede come protagonisti la madre ispiratrice - che è l’opera poetica - e il frutto della sua ispirazione che è l’opera pittorica; lo spettatore potrà così ammirare il connubio sinuoso dell’arte nella sua forma gemellare ed unica allo stesso tempo.